Redazione DonnaJobs
176
terzo chakra e lavoro
Come il terzo chakra influisce sulla carriera lavorativa

Terzo Chakra. MANIPURA. Il chakra del plesso solare.

Continua il nostro interessante viaggio all’interno dei #chakra e le correlazioni con il mondo del #lavoro. Chakra ben equilibrati e in armonia possono apportare #equilibrio e #armonia anche sul lavoro e influenzare positivamente la nostra carriera lavorativa.
Andare ad esempio ad analizzarli nei dettagli ci permette di capire quali i sono i punti sui quali dobbiamo soffermarci e andare a sciogliere i nodi che magari ci possono ostacolare.

Nei mercoledì precedenti abbiamo dato un’occhiata al primo e al secondo chakra.
Muladhara è il primo chakra, il chakra che rappresenta le nostre radici, le nostre fondamenta. Abbiamo detto che più stabile e profondo è il nostro radicamento, più abbiamo la possibilità di gettare basi solide nel nostro lavoro. Svadhisthana, il secondo chakra, è il chakra sacrale e possiamo definirlo come il chakra del sentire, del percepire il mondo attraverso le emozioni. Un secondo chakra ben bilanciato ci permette di fluire con l’energia vitale, godere del giusto entusiasmo nei confronti del mondo e vivere la vita in maniera creativa.

Adesso andiamo ad analizzare il terzo chakra, in sanscrito MANIPURA, il chakra del plesso solare.
E’ collocato nell’area addominale, subito sotto il diaframma.

... Clicca sotto per leggere tutto l'articolo 👇👇👇 ...

 

Il compito del Terzo Chakra – La Forza Personale

Il terzo chakra è la sede della nostra personalità, l’immagine che noi abbiamo di noi stessi e che proiettiamo nel mondo. Il chakra del plesso solare è la sede del nostro potere personale e della nostra forza.

Possiamo dire che è la sede del nostro io, del nostro ego, di chi siamo come persona. Rappresenta la nostra personalità, cioè il vaso dell’anima attraverso quest’ultima può esprimersi. Va da sé che lo sviluppo della propria personalità è importante per decidere come vogliamo essere nel mondo.

Il chakra del plesso solare è principalmente associato ai nostri organi digestivi, una manifestazione della sua funzione energetica. Una volta che ho preso contatto con la parte fisica e con il mondo - primo chakra – e sono venuto a conoscenza di esso attraverso le mie sensazioni – secondo chakra – le digerisco e le trasformo – terzo chakra. La trasformazione delle emozioni e delle sensazioni porta a dei pensieri e alla creazione di una struttura mentale che rappresenta chi siamo come entità singola.

L'elemento del chakra è il fuoco, il fuoco che brucia, il fuoco che scalda, il fuoco che illumina e il fuoco che trasforma le pietanze. Questo è un simbolo potente per identificare la qualità di questo chakra attraverso il quale la luce della nostra anima, in quanto personalità, si irradia nel mondo.
Relativo al terzo chakra e alla forza personale si associano concetti quali la chiarezza interiore, l’integrità, la capacità di agire come persona. Il chakra del plesso solare manifesta anche il nostro bisogno e la nostra spinta a portare le nostre idee nel mondo e a realizzarle, a padroneggiare le sfide, a metterci alla prova. Nel chakra del plesso solare risiede il potere del cambiamento, della disciplina e dell'autotrasformazione, ma anche il bisogno di controllo e di manipolazione.

Il chakra del plesso solare elabora il nostro subconscio e quindi anche le nostre sensazioni intestinali ed è quindi indicato da alcuni anche come "cervello dello stomaco". In un senso spirituale espanso, un chakra del plesso solare completamente aperto consente l'accesso al campo morfogenetico / morfologico.

 

L’equilibrio del Terzo Chakra – Trasformazione

 

Un terzo chakra ben equilibrato si manifesta con la maturità. Una persona con un chakra del plesso solare ben equilibrato ha integrato le esperienze della sua vita, il "bambino interiore" e l '"adolescente interiore". E’ una persona che è riuscito a trasformare le esperienze della vita, a non farsi travolgere. Ha un sano senso di autostima, conosce sia i suoi punti di forza che di debolezza. E’ capace di auto-riflessione e autodisciplina. Ha imparato a formare e rappresentare la propria opinione con assertività, senza farla prevalere su quella degli altri, ma allo stesso tempo senza esserne soverchiato. Ama le sfide e può raggiungere i suoi obiettivi nonostante resistenze e ostacoli. Ha idee realistiche sulle sue capacità e sulla sua efficacia. E’ in grado di assumersi la responsabilità. Ha una connessione armoniosa tra pensieri ed emozioni, senza lasciare che i primi siano prevaricanti rispetto alle seconde e al contempo senza essere sopraffatto unicamente da queste ultime.

Ha un profondo senso di sicurezza come persona. È capace di prendere decisioni, anche quelle più difficili e sotto pressione. Irradia potere naturale e non dà il suo potere agli altri, non può essere manipolato. Allo stesso tempo non ha bisogno di sovrastare gli altri con il suo potere personale. Il pieno sviluppo della sua personalità lo ha fatto crescere - ha trovato il suo posto nella vita.

 

Terzo Chakra e lavoro – Consapevolezza del proprio potere

Come abbiamo visto negli articoli precedenti, un primo chakra ben bilanciato ci permette di gettare delle fondamenta solide nel nostro lavoro. Più le fondamenta sono solide più possiamo essere sicuri di costruire qualcosa che regga nel tempo. L’equilibrio del secondo chakra invece, ci permette di approcciarci al lavoro con entusiasmo e sempre con un guizzo creativo, facendo fluire correttamente l’energia vitale che è un noi.

Per quanto riguarda il terzo chakra, come abbiamo visto, se non perfettamente equilibrato può portare o a bassa autostima o al contrario in maniera eccessiva ad una sopravvalutazione delle proprie capacità e ad un’arroganza anche di carattere sociale. Un terzo chakra per bilanciato invece porta ad una consapevolezza profonda di sé e delle proprie capacità e ad una corretta gestione del potere personale. Un terzo chakra ben bilanciato è ad esempio ben visibile nei leader carismatici, che sanno affascinare e coinvolgere nello stesso tempo. Il chakra del plesso solare ha una forte influenza sul nostro budget energetico di base.

Dunque, è importante essere consapevoli del proprio potere, senza sminuire o alterare il potere degli altri. Questo è il primo passo per la realizzazione dei propri desideri e obbiettivi, sia da un punto di vista personale che professionale.

Traslato alle fasi di un progetto lavorativo, potremmo paragonarlo al focus di un progetto. E’ da potenziare quando si approcciano lavori di branding. Indispensabile nella fase di produzione o autoproduzione.

Mercoledì prossimo parleremo del Quarto Chakra. ANAHATA. Il chakra del cuore.

 

Vi è piaciuto il nostro articolo?

Commentate, seguiteci, condividete e iscrivetevi a DONNAJOBS.COM

E se volete scriverci fatelo a redazione [AT] donnajobs [DOT] com

#DonnaJobs #AnyWhereAnyTimeJobDone

 

Redazione DonnaJobs
Rosaria Fabrizio

www.donnajobs.com
redazione [AT] donnajobs [DOT] com