Redazione DonnaJobs
118
Chakra e lavoro
Come i chakra influiscono sulla carriera lavorativa

La carriera lavorativa e l’equilibrio dei CHAKRA. Primo Chakra

Primo Chakra. MULADHARA. Il chakra della radice.

La peculiarità di DonnaJobs.com è che è una piattaforma decisamente diversa da tutte le altre.
Nel DJBLOG amiamo parlare di argomenti che difficilmente vengono trattati altrove.
Oggi inauguriamo una nuova rubrica: la carriera lavorativa e l’equilibrio dei Chakra.
Ogni mercoledì andremo alla scoperta dei chakra, cosa sono, come è possibile equilibrarli e in che modo possono influire sulla nostra vita, anche sulla nostra carriera lavorativa.

I Chakra principali, secondo la tradizione induista che risale a più di 3.000 anni fa sono 7 e rappresentano i nostri centri energetici posizionati lungo la colonna vertebrale, e regolano l’equilibrio fisico, psichico e mentale.

Il Primo Chakra in sanscrito si chiama Muladhara, ed è collocato alla base della colonna vertebrale sul perineo, tra i genitali, l'ano e il coccige.

.... Clicca qui sotto per leggere tutto l'articolo 👇👇👇 ...

Il compito del Primo Chakra – Le fondamenta

Il Muladhara viene anche definito il chakra della radice. Esso è connesso con il nostro corpo fisico, il mondo in generale e le energie della terra. I temi principali sono la forza vitale, la sopravvivenza e il radicamento. In linea di massima determina la nostra relazione con l’aspetto materiale della vita.

La caratteristica principale del primo chakra dunque sono le radici, ovvero la stabilità, la sicurezza e la concretezza. E proprio come un albero, più le nostre radici sono profonde e radicate più l’albero può crescere sano e robusto e affrontare tutte le intemperie della vita.
Il chakra della radice è correlato ai nostri istinti primari e ai nostri bisogni basilari che garantiscono il primo aspetto della vita e della sopravvivenza. Ad esso sono legati il bisogno di cibo, di calore, di protezione, di avere una casa, un lavoro. Considerando il nostro fisico, il primo chakra è legato principalmente ai piedi, le gambe e il sistema scheletrico.
Muladhara rappresenta il ponte verso il mondo fisico e permettere all'anima di sperimentare la parte materiale. Nessuna evoluzione spirituale è possibile senza un chakra della radice ben equilibrato, che permetta di sentirsi stabili su questa terra e vivere la vita senza timore, senza paura. Senza questa base sicura, la spiritualità diventa altrimenti una fuga dalla vita quotidiana, un’evasione verso mondi diversi da quello fisico. Allo stesso modo, vivere la vita, considerando le sue mutazioni continue e i cambiamenti perenni, con un senso di vitalità e di fiducia è alla base di un primo chakra perfettamente bilanciato. Un modo di dire che rende bene l’idea è “avere i piedi ben piantati per terra”.

 

L’equilibrio del Primo Chakra – Stabilità e Sicurezza

Le problematiche del chakra della radice spesso derivano da paure ancestrali ed esistenziali o anche da timori legati alla instabilità della società. Possono manifestarsi a seguito di difficoltà e stress a cui quotidianamente siamo sottoposti, ma ancora più determinanti esse emergono quando sono dovute all’assenza di connessione con la propria anima o alla mancanza di una chiamata superiore. Una persona con un primo chakra ben equilibrato vive una sensazione di sicurezza, stabilità e fiducia di base. Si sente al sicuro e a suo agio nel corpo e riesce a superare bene l’ansia della vita e delle esperienze fisiche. Ha sviluppato una stabilità interiore e riesce ad adattarsi indipendentemente dalle circostanze esterne che sono invece sempre mutevoli e soggette a cambiamenti. Lascia scorrere la sua vita serenamente nel suo flusso in continua evoluzione perché ha sicurezza e fiducia in sé stesso. È completamente incarnato e radicato, ha un legame profondo e personale con la terra e i suoi abitanti. Si sente sempre a casa nel suo corpo e su questo pianeta ed emana un atteggiamento interiore che afferma la vita.

 

Primo Chakra e lavoro – Gettare basi solide

Rapportato alla nostra carriera potremmo dire che un primo chakra ben bilanciato ci aiuta ad avere delle basi solide. Ci fa essere ben ancorati alla realtà che ci circonda, ci permette di affrontare i cambiamenti con sicurezza e in maniera positiva, essendo a conoscenza sia di chi siamo, di quali sono le nostre radici, ma anche su quali basi fonda la nostra vita. Ci permette di avere chiari quali sono gli obiettivi che vogliamo raggiungere e come fare per soddisfare i nostri bisogni primari. Ci permette di percepire l’abbondanza della Terra e soprattutto ci permette di avere un rapporto equilibrato con il denaro.

Rapportato al mondo del lavoro, lo potremmo paragonare al nostro business plan, il piano programmatico, strategico e analitico che ci permette di gettare le basi per la realizzazione del nostro progetto lavorativo.
Più è affidabile e sicuro più i nostri progetti potranno essere realizzati al meglio.

Mercoledì prossimo parleremo del Secondo Chakra. SVADHISTHANA. Il chakra delle sensazioni ed emozioni basilari.

Vi è piaciuto il nostro articolo?

Commentate, seguiteci, condividete…

E se volete scriverci fatelo a redazione [AT] donnajobs [DOT] com

#DonnaJobs #AnyWhereAnyTimeJobDone

 

Redazione DonnaJobs
Rosaria Fabrizio

www.donnajobs.com
redazione [AT] donnajobs [DOT] com